Discussione:
info incidente
(troppo vecchio per rispondere)
a***@gmail.com
2014-05-17 11:59:41 UTC
Permalink
Raw Message
Quando Patrizia è morta, il 2 gennaio 2000, io non avevo ancora 10 anni. Era una cara amica di mia mamma e la sua scomparsa ha lasciato un vuoto immenso e grande dolore, in famigliari ed amici. Leggo oggi, per caso, i vostri commenti e mi domando per quale motivo vi siate concentrati tanto su di chi fosse la colpa. Può essere stata di Patrizia, può essere stata dell'istruttore, ma ciò che è certo è che quel giorno si è spenta una vita. E nessuno sa cosa ha dovuto affrontare la famiglia: l'assedio del secolo XIX per avere le sue foto, l'attesa per il ritrovamento del corpo, il RICONOSCIMENTO che è stato tutt'altro che agevole dato che era stata in acqua per un paio di giorni, diventando cibo per pesci. Quando si affrontano certi argomenti, credo ci voglia sensibilità. Perché è facile sputare sentenze quando le cose si leggono su un quotidiano, perché la persona coinvolta è un'estranea e per quanto la notizia possa colpire non colpirà mai nel personale. Dubito che qualcuno leggerà questo intervento e non è mia intenzione riaprire il dibattito. Ma voglio ricordare a tutti voi che una sola cosa è certa: Patrizia non c'è più. Mentre resterà per sempre il dolore e lo strazio della sua famiglia.
Guispi
2014-05-19 11:08:10 UTC
Permalink
Raw Message
Sinceramente non ricordo l'episodio, non so neppure se c'ero su questo
forum. Pochissimi frequentatori dell'epoca ancora leggono e scrivono qui.

Comunque la morte di un subacqueo e' sicuramente sempre un trauma per
tutta la comunita'.

Detto questo, lo scopo dei forum e', o dovrebbe essere, quello di
discutere e scambiare opinioni per cercare di migliorare la sicurezza in
acqua. L'analisi degli incidenti e' una parte importante di questo
processo. Prima c'era solo questo newsgroup, ora le discussioni
avvengono in posti diversi sul web.

Nell'ambito di queste discussioni, come spesso avviene in qualunque
campo, puo' capitare che nella foga qualcuno trascenda nei toni, che
scuole tecniche di pensiero contrapposte sfruttino l'episodio per darsi
addosso. E' comprensibile che leggere certi commenti per una persona
legata affettivamente alla vittima possa essere fastidioso: e' capitato
anche a me.

Devi pero' per forza di cosa separare i due piani. Nessuno intende
mancare di rispetto ad una vittima oltretutto vicina emotivamente alla
propria sfera, appartenente alla propria comunita'. E' la discussione
che si stacca in qualche modo dal contesto e diventa, per forza di cose,
freddamente tecnica.

Se qualcuno commette un grave errore e ci lascia la buccia, umanamente
non si discute, si tratta di una perdita dolorosa e nessuno mancherebbe
di rispetto. Ma l'analisi impietosa dell'errore puo' sicuramente dare
questa impressione, anche se non reale.

Ciao

Guispi
Post by a***@gmail.com
Quando Patrizia è morta, il 2 gennaio 2000, io non avevo ancora 10 anni. Era una cara amica di mia mamma e la sua scomparsa ha lasciato un vuoto immenso e grande dolore, in famigliari ed amici. Leggo oggi, per caso, i vostri commenti e mi domando per quale motivo vi siate concentrati tanto su di chi fosse la colpa. Può essere stata di Patrizia, può essere stata dell'istruttore, ma ciò che è certo è che quel giorno si è spenta una vita. E nessuno sa cosa ha dovuto affrontare la famiglia: l'assedio del secolo XIX per avere le sue foto, l'attesa per il ritrovamento del corpo, il RICONOSCIMENTO che è stato tutt'altro che agevole dato che era stata in acqua per un paio di giorni, diventando cibo per pesci. Quando si affrontano certi argomenti, credo ci voglia sensibilità. Perché è facile sputare sentenze quando le cose si leggono su un quotidiano, perché la persona coinvolta è un'estranea e per quanto la notizia possa colpire non colpirà mai nel personale. Dubito che qualcuno leggerà q
uesto intervento e non è mia intenzione riaprire il dibattito. Ma voglio ricordare a tutti voi che una sola cosa è certa: Patrizia non c'è più. Mentre resterà per sempre il dolore e lo strazio della sua famiglia.
Guispi
2014-05-19 12:21:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Guispi
Sinceramente non ricordo l'episodio, non so neppure se c'ero su questo
forum.
Ho fatto delle ricerche e ho capito. Si tratta della povera ragazza
scomparsa per un tristemente noto incidente sulla Haven.

Ciao

Guispi
Marck
2014-05-19 13:22:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Guispi
Ho fatto delle ricerche e ho capito. Si tratta della povera ragazza
scomparsa per un tristemente noto incidente sulla Haven.
Speriamo davvero che simili tragedie non capitino più.
Quoto Guispi sulla necessità della fredda analisi tecnica dell'accaduto,
in modo da evitare incidenti simili in futuro e magari elaborare con la
discussione qualche utile misura preventiva.

Marck
Loup G.
2014-05-20 12:28:20 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Marck
Post by Guispi
Ho fatto delle ricerche e ho capito. Si tratta della povera ragazza
scomparsa per un tristemente noto incidente sulla Haven.
Speriamo davvero che simili tragedie non capitino più.
Quoto Guispi sulla necessità della fredda analisi tecnica dell'accaduto,
in modo da evitare incidenti simili in futuro e magari elaborare con la
discussione qualche utile misura preventiva.
Forse lo scrivente ha letto alcuni thread scaturiti all'epoca e ha
voluto replicare con 14 anni di ritardo.
Il digitale non conosce alzheimer

L.

Modselektor - Shipwreck
https://play.spotify.com/track/4OYatWON6a77QRGwGYZiGJ
Filo
2014-05-20 14:01:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Loup G.
Post by Marck
Post by Guispi
Ho fatto delle ricerche e ho capito. Si tratta della povera ragazza
scomparsa per un tristemente noto incidente sulla Haven.
Speriamo davvero che simili tragedie non capitino più.
Quoto Guispi sulla necessità della fredda analisi tecnica dell'accaduto,
in modo da evitare incidenti simili in futuro e magari elaborare con la
discussione qualche utile misura preventiva.
Forse lo scrivente ha letto alcuni thread scaturiti all'epoca e ha
voluto replicare con 14 anni di ritardo.
Il digitale non conosce alzheimer
L.
Modselektor - Shipwreck
https://play.spotify.com/track/4OYatWON6a77QRGwGYZiGJ
che tristi però le circostanze ed il ricordo
come tutti gli altri, del resto

F.
Guispi
2014-05-20 14:12:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Loup G.
Forse lo scrivente ha letto alcuni thread scaturiti all'epoca e ha
voluto replicare con 14 anni di ritardo.
leva il forse

A n g e l o
2014-05-19 14:51:13 UTC
Permalink
Raw Message
On Mon, 19 May 2014 13:08:10 +0200, Guispi
Post by Guispi
Detto questo, lo scopo dei forum e', o dovrebbe essere, quello di
discutere e scambiare opinioni per cercare di migliorare la sicurezza in
acqua. L'analisi degli incidenti e' una parte importante di questo
processo. Prima c'era solo questo newsgroup, ora le discussioni
avvengono in posti diversi sul web.
Nell'ambito di queste discussioni, come spesso avviene in qualunque
campo, puo' capitare che nella foga qualcuno trascenda nei toni, che
scuole tecniche di pensiero contrapposte sfruttino l'episodio per darsi
addosso. E' comprensibile che leggere certi commenti per una persona
legata affettivamente alla vittima possa essere fastidioso: e' capitato
anche a me.
Devi pero' per forza di cosa separare i due piani. Nessuno intende
mancare di rispetto ad una vittima oltretutto vicina emotivamente alla
propria sfera, appartenente alla propria comunita'. E' la discussione
che si stacca in qualche modo dal contesto e diventa, per forza di cose,
freddamente tecnica.
Quoto in toto.
il fatto che al tempo, in questo ed in altri episodi, si portò la
discussione sul piano freddamente tecnico è nelle
ragioni/finalità/utilità del NG ma ciò non toglie la profonda
vicinanza e partecipazione che ognuno di noi ha avuto ed avrà per il
subacqueo colpito e per la sua famiglia.
Ti dirò di più questo NG negli anni (io lo frequento dal 1999), ha
permesso a migliaia di persone di condividere emozioni di perfetti
sconosciuti accomunati dalla passione per la subacquea.
Bye
Angelo
Loading...